Alan Wake – Recensione


recensione

A cura di Giuseppe Castagnetta

Autore: Rick Burroughs

Editore: Multiplayer.it

Pag: 320

Formato: copertina rigida

Prezzo: 17,90 euro

Primo libro scritto da questo autore e  tratto dal famoso gioco in terza persona per Xbox 360. Alan Wake può essere definito un vero e proprio thriller psicologico. Come nel videogioco il libro narra le vicende dello scrittore in crisi, il quale per cercare di ritrovare la su avena creativa e tornare a scrivere, si trasferirà insieme alla moglie Alice nel piccolo paesino di Bright Falls, dove tutti conoscono tutti e dove tutto sembra essere assolutamente tranquillo e ordinario. Ma appena arrivati al cottage situato su isola, che per inciso non dovrebbe neanche esistere e che dovrebbe fungere da ispirazione per Alan, la moglie dello scrittore scompare in modo anomalo. Inizia così l’incubo per Alan che dovrà cercare di far luce su tutto ciò che accade nei pressi del lago, dove un’oscura presenza sembra essersi risvegliata e che cerca disperatamente qualcosa da Alan stesso. Non mancheranno momenti di puro terrore, tra inseguimenti nei boschi e sparatorie in piena regola, tutto pur di sopravvivere ai cosiddetti posseduti, persone trasformate in mostri dalla presenza oscura. Solo grazie alla luce, l’unica vera arma fondamentale di tutta la storia, Alan potrà avere qualche chance di sopravvivenza e scoprire una volta per tutte cosa succede nel paese di Bright Falls!

Ho letto questo romanzo subito dopo aver giocato al videogame, e il modo in cui è stato trasposto nel libro è ottimo, in pratica non ci sono differenze rilevanti. È ben scritto poiché non annoia nel corso delle sue 320 pagine, tanto è vero che una volta finito ho subito ricominciato a leggere perché si fa davvero fatica a non affezionarsi ai personaggi o non restare colpiti dall’ambientazione in cui si svolge l’intera storia. Come libro quindi sarà godibile a tutti quelli che come me hanno apprezzato a fondo il gioco, per chi invece non ci avesse mai giocato a Alan Wake resta comunque un ottimo thriller psicologico, con momenti di pura azione seguiti poi da situazioni di puro terrore. Importante sottolineare come l’edizione sia stata curata, oltre a esserci pochi errori di battitura ed essere scritto in maniera godibile, questa edizione si presenta in forma cartonata, decisamente più bella delle edizioni paperback! Un libro che davvero non bisognerebbe farsi scappare, consigliato a tutti gli amanti del videogame o a chi cerca una storia dove il protagonista non è un eroe ma un semplice uomo, con una trama ricca di mistero e suspance!


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *