LA MAPPA DEL DESTINO – Glenn Cooper, incontro con l’autore


GLENN COOPER

autore del La Mappa del Destino

incontrerà i suoi lettori a Pordenonelegge

Domenica 18 settembre alle 11.00 Piazza San Marco, Pordenone

http://www.glenncooper.it/

Glenn Cooper è uno straordinario caso di self-made man. Dopo essersi laureato con il massimo dei voti in Archeologia ad Harvard, ha scelto di conseguire un dottorato in Medicina. È stato presidente e amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachussetts ma, a dimostrazione della sua versatilità, è anche sceneggiatore e produttore cinematografico. Grazie al clamoroso successo della Biblioteca dei Morti e del Libro delle Anime, si è subito imposto come autore di bestseller. La mappa del destino, uscito a gennaio 2011, ha consolidato il successo dell’autore che, Solo in Italia, ha superato il MILIONE DI COPIE VENDUTE.

 

SINOSSI DEI TRE ROMANZI

 

Biblioteca dei Morti

Questo romanzo comincia nel dicembre 782 in un’abbazia sull’isola di Vectis (Inghilterra), quando il piccolo Octavus, accolto dai monaci per pietà, prende una pergamena e inizia a scrivere un’interminabile serie di nomi affiancati da numeri. Un elenco enigmatico e inquietante. Questo romanzo comincia il 12 febbraio 1947, a Londra, quando Winston Churchill prende una decisione che peserà sulla sua coscienza sino alla fine dei suoi giorni. Una decisione atroce ma necessaria. Questo romanzo comincia il 10 luglio 1947, a Washington, quando Harry Truman, il presidente della prima bomba atomica, scopre un segreto che, se divulgato, scatenerebbe il panico nel mondo intero. Un segreto lontano e vicinissimo. Questo romanzo comincia il 21 maggio 2009, a New York, quando il giovane banchiere David Swisher riceve una cartolina su cui ci sono una bara e la data di quel giorno. Poco dopo, muore. E la stessa cosa succede ad altre cinque persone. Un destino crudele e imprevedibile. “Questo romanzo è cominciato e forse tutti noi ci siamo dentro, anche se non lo sappiamo. Perché non esiste nulla di casuale. Perché la nostra strada è segnata. Perché il destino è scritto. Nella Biblioteca dei Morti.”

Libro delle Anime

Tutti i quesiti rimasti in sospeso nel precedente “La Biblioteca dei Morti” avranno finalmente una risposta: il protagonista, Will Piper, è stato obbligato a lasciare il suo incarico all’FBI e si è sposato, ha una figlioletta da accudire e il suo obiettivo principale è quello di scordarsi dell’esistenza dell’immensa raccolta di libri nei quali sono raccolte le date di nascita e di morte di tutti gli uomini. Ma dalla Biblioteca è stato sottratto un volume, giusto quello che racchiude la chiave del mistero legato all’ultima data citata dai libri, il 9 febbraio 2027, e un ex dipendente della CIA, Spence, che ha trascorso la gran parte della sua vita a cercare di decifrare l’enigma e che ora sa di avere ancora solo poche settimane a causa di una grave malattia, prega Piper di aiutarlo a ritrovare il testo per poter ricostruire l’intera storia della Biblioteca e svelare tutti i misteri che essa ancora cela.

La mappa del destino

Un manoscritto rimasto nascosto per settecento anni tra le mura di un’abbazia e che cela un inquietante segreto. Dopo il clamoroso successo de La Biblioteca dei morti e Il libro delle anime, Glenn Cooper torna con “La mappa del destino” a incollare i lettori di tutto il mondo alle pagine di questo thriller ambientato in Francia. E’ il 1899 e siamo nel piccolo villaggio di Perigord: due giovani in gita entrano per caso in una grotta e si ritrovano loro malgrado davanti ad una entusiasmante scoperta. Euforici, si recano in paese per informare tutti della loro scoperta. La scelta si rivela fatale perché i due ragazzi verranno uccisi all’istante. Un segreto scottante che risale a più di trentamila anni prima è preservato tra gli strani abitanti di Perigord: tutti sono coinvolti e nessuno vuole che venga svelato. Glenn Cooper in sapienti salti temporali riporta il lettore ai giorni d’oggi e alla stessa grotta. Stavolta però è Luc Simars, un archeologo, a scoprire grazie ad un manoscritto quella caverna ricca di meravigliosi dipinti preistorici. Qual è allora il legame tra il libro risalente al 1307 e conservato in un monastero benedettino e la misteriosa grotta? Liberarsi di Simars non sarà altrettanto facile per gli ostili abitanti del paesino francese e il mistero della mappa si accinge ad essere pericolosamente svelato. Scoperte inspiegabili, colpi di scena, inseguimenti, omicidi e un testo scritto in latino, ma in gran parte in codice, sono le sfide che dovrà affrontare il protagonista. Dopo aver conquistato 700.000 lettori con i suoi precedenti best seller, Glenn Cooper scrive un’altra storia noir-argheologica davvero avvincente che ci condurrà senza fiato fino all’ultima pagina. Il romanzo attraversa la Storia, passando dagli enigmi mai del tutto svelati dei templari fino ad arrivare all’occupazione nazista nella Francia più recondita, e pian piano svela segreti e tormenti fino al completo palesamento del testo cifrato e scritto da un monaco di duecentoventi anni. Molti tasselli non tornano per Simars che da studioso colto e preciso cercherà di ricomporre come in un difficile puzzle. Libri e monasteri, da sempre abbinamento affascinante nella letteratura gialla e contemporanea, creano così in “La mappa del destino” una raggelante miscela di suspense e enigma.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *